venerdì 8 giugno 2018

Le interviste | In un mare di lavanda! vi raccontiamo Beatrice, di Podere Argo

Ecco Beatrice, di Podere Argo

La casaamodomio è di nuovo aperta, siamo tornate con un sacco di entusiasmo, e molto lo dobbiamo alla primavera, alla natura e anche al potere della lavanda, che amiamo tanto tantissimo. 

Oggi vogliamo presentarvi una nostra amica: Beatrice, di Podere Argo. Come "non la conoscete"!? Allora dovete subito porre rimedio a questa mancanza, vi aiutiamo noi 😉
Di Beatrice abbiamo già parlato lo scorso anno, quando ho deciso di adottare una lavanda biologica per la prima volta nella mia vita. All'arrivo del pacchetto con i "figli" della mia adozione sono rimasta... inebriata? Sì, è la parola giusta: il profumo di lavanda si sentiva già a pacco chiuso, immaginatevi dopo... È stata una bellissima esperienza, che ripeterò il prossimo anno, è stato divertente e interessante seguire tutte le fasi della cura, della raccolta, della produzione. E poi Beatrice è stata prodiga di consigli e suggerimenti per usare i suoi prodotti al meglio!
Da quest'anno poi l'adozione è ancora più buona: per ogni adozione è stata donata una quota a Kiva, "un’organizzazione americana no profit che, ispirata al Social Business di Yunus, fa micro crediti a tassi molto bassi, alle persone che vogliono iniziare o ampliare un’attività nelle zone più povere del mondo". Un'iniziativa molto importante, che dimostra cura e attenzione.

Ma ora veniamo a noi e alla nostra intervista e alle nostre 5 domande rituali.

Ciao! Chi sei? Cosa fai?
Ciao, mi chiamo Beatrice, ho 49 anni, sono milanese di nascita ma da circa 15 anni ho deciso di lasciare la città per venire a vivere in un podere nella campagna della Maremma Toscana.
Dopo la nascita della mie due figlie, Viola e Ambra, ho deciso di rendere il mio amore per la campagna, la coltivazione della terra e l’apicoltura un lavoro, sono diventata imprenditrice agricola e ho aperto la mia azienda agricola certificata biologica e agriturismo Podere Argo, qui coltivo lavanda biologica, legumi, un orto sinergico e allevo api.

Come Abiti? Voglio dire, come vivi, come è fatta la tua giornata tipo in rapporto alla casa dove abiti?
Abito in un podere in campagna immerso nella natura e circondato da campi e boschi. La mia casa è anche il mio luogo di lavoro. Il modo in cui la vivo dipende molto dalle stagioni, in inverno e autunno passo meno tempo all’esterno e più dentro casa a confezionare i prodotti, lavorare al computer su nuovi progetti, a scrivere sul blog. Mentre in primavera e in estate la maggior parte del tempo la passo fuori casa a lavorare all’aperto, nel campo di lavanda, nell’orto sinergico, in apiario o nel giardino.
Nel mio agriturismo affitto una casa indipendente che si affaccia sul campo di lavanda, quando gli ospiti arrivano o partono preparo per loro un luogo accogliente per farli sentire a casa loro pur essendo in vacanza, e per fargli trascorrere il migliore dei soggiorni.

Qual è il pezzetto di Casa che vivi di più, quello in cui ti senti più te stessa?
Il pezzo di casa in cui vivo di più è la cucina. È qui che si trova la nostra termostufa a legna con cui riscaldiamo tutta la casa, in inverno è sempre accesa e bisogna starle dietro. In cucina la mattina, quando le mie figlie sono a scuola, scrivo sul blog, rispondo alle mail progetto nuovi prodotti e gestisco i social. Di pomeriggio, quando le mie figlie tornano a casa spesso cuciniamo torte o dolci, pane o pizza, oppure facciamo lavoretti creativi e cuciamo.

Il prossimo oggetto che toglierai dalla tua Casa e quello che aggiungerai.
In questi ultimi anni ho fatto un radicale decluttering in casa, ispirata dal libro di Marie Kondo “Il magico potere del riordino”. Ho eliminato tantissimi oggetti, vestiti e libri, sacconi e sacconi pieni. Ho donato centinaia di libri alla biblioteca del paese mentre i vestiti alla caritas. Il prossimo oggetto che toglierò sarà sicuramente un grosso e vecchio mobile che non amo più e che porterò al mercatino dell’usato del paese. Un oggetto che aggiungerò è sicuramente una pianta, è da qualche tempo che mi sono appassionata alle piante, non solo da esterno come quelle che coltivo, ma anche d’interno. Ho scoperto il piacere di avere il verde anche in casa, negli spazi in cui viviamo.

C'è una citazione, una frase famosa, una che hai coniato tu, che parli del tuo modo di vivere e di Abitare? 
La casa è quel posto dove, quando esci e chiudi la porta,
ti accorgi di aver lasciato un pezzo del tuo cuore.  

È un pensiero mio.

Mille grazie Beatrice, sono sicura che ci ritroveremo presto prestissimo: abbiamo ancora tanto da raccontare di te e del tuo bellissimo Podere, dalla coltivazione della lavanda all'allevamento delle api, a quel sogno della Casa del Sole, che ci piacerebbe tantissimo visitare insieme... :)

4 commenti:

  1. Grazie Beatrice e Silvia mi avete fatto sognare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sarebbe bello andare insieme a trovare Beatrice? Eh? :)

      Elimina
    2. non è mica una cosa irrealizzabile sai :)

      Elimina

Ciao! Il tuo parere è apprezzato, anzi, anche di più! :)